sabato 20 settembre 2014

PRODOTTI TIPICI PIEMONTESI

Vorrei proporvi un viaggio. Attraverso le tradizioni del gusto del Piemonte, un viaggio tra i prodotti tipici piemontesi che rappresentano un'eccellenza di questa regione dell'Italia di nord ovest.

Il Piemonte è una delle regioni italiane più ricche di tradizioni enogastronomiche e di prodotti tipici. Lo testimonia il fatto che proprio nel territorio piemontese è nato il movimento di Slow Food che tenta di riscoprire e valorizzare i prodotti tipici locali.





La tradizione agricola del Piemonte ha dato origine ad una grande varietà di prodotti tipici che sono diventati i protagonisti di eccezionali ricette piemontesi, basta pensare alla nocciola gentile trilobata delle Langhe, al cardo gobbo di Nizza Monferrato, al riso, ecc...




In Piemonte come in poche altre regioni del mondo i prodotti tipici sono legati alla cultura dei luoghi. La conoscenza delle varie coltivazioni agricole identifica le parti del territorio.

Le nocciole, i tartufi, la vite, il mais unendosi alla tradizione della lavorazione del cioccolato creano una varietà incredibile di dolci, torte, cioccolatini, biscotti e tanti altri prodotti tipici piemontesi squisiti.

Anche uno dei cuochi che più ha influenzato la cucina italiana era piemontese, quel Giovanni Vialardi che alla corte dei Savoia alla metà dell’800 ha rivoluzionato e codificato la cucina piemontese.

I pasticceri piemontesi hanno dato vita, nel tempo a prodotti tipici conosciuti ormai in tutto il mondo tra cui possiamo ricordare i savoiardi, i torcetti, lo zabaione, la crema gianduia ecc...

L'allevamento del bestiame rappresenta anch'esso un patrimonio unico dell'enogastronomia piemontese. La razza "piemontese" è una delle più apprezzate carni del mondo. L'allevamento dei suini è uno dei primi in Italia e rifornisce anche i produttori dei prosciutti crudi e cotti dell'Emilia Romagna. Ultimamente si sta riscoprendo anche in Piemonte la produzione dei prosciutti crudi e si sta cercando di tutelarle in diversi modi, ad esempio con l'iscrizione nella DOP europea del Crudo di Cuneo. Da queste carni i piemontesi hanno saputo ottenere salumi e insaccati incredibilmente gustosi e saporiti come la mustardela, la salsiccia di Bra, il salame di patata, ecc...

Un posto d'onore va poi riservato al re dei prodotti tipici piemontesi, il simbolo dei cibi di lusso, sua Maestà il tartufo. Da quello bianco di alba, a quello nero estivo i tartufi hanno elevato le ricette della cucina tradizionale piemontese ad un livello di eccellenza.

Una nota particolare merita poi il vino anch’esso un prodotto tipico piemontese che ha saputo raggiungere livelli di qualità altissimi e una diffusione mondiale. Dal Nebbiolo alla Barbera dal Grignolino al grande protagonista tra i vini rossi piemontesi il Barolo. Tra i bianchi ricordiamo il Gavi, l’Asti Spumante e il Moscato, fino al vino Passito, quello di Erbaluce di Caluso. Ma la lista sarebbe lunghissima.

Molti prodotti tipici sono nati a Torino per poi diffondersi in tutta Italia e addirittura nel mondo, come i grissini, o gli amaretti di Mombaruzzo. Fortunatamente negli ultimi anni si stanno riscoprendo i prodotti tipici tradizionali dimenticati da parecchio tempo come il cardo gobbo di Nizza Monferrato, peperoni di Carmagnola o il porro di Cervere. Il nostro sito www.dolcepiemonte.com cerca di andare in questa direzione, riscoprendo i prodotti tipici del Piemonte che hanno contribuito a formare la cultura gastronomica piemontese attraverso gli anni e portandoli direttamente a casa vostra grazie all’e-commerce.

Il Piemonte è una regione in cui la Storia è passata tante volte lasciando molti segni. Dalla dominazione dell’impero romano da cui proviene la pianta originaria della città di Torino e di molti altri paesi piemontesi. Alla conquista da parte di casa Savoia del titolo di Re e alle successive lotte per l’indipendenza del regno. Le invasioni francesi seguite alla Rivoluzione francese. Le lotte per l’emancipazione delle minoranze come i valdesi. Fino alla guerra partigiana. Tutti questi eventi storici hanno profondamente inciso sulla cultura e sull’alimentazione e sui prodotti tipici piemontesi.

Nessun commento:

Posta un commento